< Torna alla lista

08/05/2020

Intervista con Guillaume de Mallevoue “Non ditelo al mio chirurgo…”

Il 14 luglio 2019 avrebbe dovuto essere un giorno di festa. Guillaume de Mallevoue era perfettamente preparato per la maratona dei World Games. Aveva un piano di gara perfetto da seguire. Sembrava tutto pronto per una gara dal finale splendente. Tuttavia, ricordiamo quella data per un'altra ragione, molto sfortunata. Guillaume è stato coinvolto in un terribile incidente nella fase centrale della gara; ora sono trascorsi più di nove mesi dallo schianto, e lui si batte per recuperare forza e mobilità. Guillaume è - e lo sarà per sempre - uno dei pattinatori di maratona più talentuosi della storia. Ha vinto molte gare, è un compagno di squadra perfetto, un grande amico e un formidabile avversario. Brilla nel mondo del pattinaggio sin da quando era giovanissimo, ma oggi deve essere paziente mentre guarisce e riacquista forza. "Non ditelo al mio chirurgo", dice, mentre spinge i suoi limiti verso la completa guarigione. Non possiamo promettere nulla, e il dottore non sarà sorpreso di vedere presto Guillaume brillare di nuovo.

Guillaume, anzitutto la speranza è che tu stia bene. Ti abbiamo visto correre di recente. Sembra che tu sia sulla strada del pieno recupero.
Sì, cerco di fare progressi nonostante il materiale nel mio ginocchio (non ditelo al mio chirurgo però ...). È un processo piuttosto lungo perché ho perso molta muscolatura e quasi non riesco a piegare il ginocchio, quindi cerco di adattare le attività.

Quali sono i prossimi passi della tua riabilitazione?
Sto attendendo un’altra operazione, che mi permetterà di piegare il ginocchio. Avrei dovuto sottopormici a metà aprile, ma è stata cancellata a causa delle misure di confinamento. È stato un po’seccante… Per ora mi limito a provare a bruciare qualche caloria.

Il pattinaggio di velocità ti ha dato molto, ma si è anche preso molto. Pensi che tornerai, prima o poi?
In tutta onestà, penso al pattinaggio tutto il giorno. Non riuscirei nemmeno a contare le ore che ho passato ad allenarmi, negli ultimi dieci anni, ma ciò che mi manca di più sono le maratone. È nelle maratone che trovo il massimo piacere del pattinare. Forse un giorno riuscirò a tornare ai nastri di partenza.

Stiamo vivendo una situazione mai vissuta prima, nella quale molti pattinatori di velocità devono passare il loro tempo in casa per la protezione e la sicurezza di sé stessi e della comunità. Potrebbero, per questo, non svolgersi competizioni in questa stagione. Sai molto bene cosa significano pazienza, sacrificio e perseveranza. Quale messaggio manderesti al riguardo a chi ci sta leggendo?
Tornate alle basi. Non dimenticate che la vostra tecnica vi permetterà di guardare avanti più velocemente. Guardate dei video per analizzare la vostra tecnica, e la tecnica degli altri. Poi, ci sono molti esercizi che si possono fare senza i pattini per lavorare sulla tecnica, il trasferimento dell’energia del corpo, ecc.

Ultima domanda: vogliamo farti i migliori auguri per il futuro… Quali potrebbero essere?
Di vederci alla partenza di una gara!

Palmares di Guillaume
Campione nazionale Junior di maratona
Vicecampione Europeo di maratona
Vincitore della World Inline Cup di Digione (Francia)
Secondo nella World Inline Cup “Rennes sur Roulettes” (Francia)
Secondo nella Maratona di Madrid (Spagna) 2019
Quarto nella Maratona di Berlino (Germania) 2018
Vincitore della Coppa di Francia nella Maratona di Lione (Francia) 2018


https://www.facebook.com/PerfSchool/

FOLLOW US

@ROLLERBLADE

SKATE SMART:

KNOW YOUR SKILL LEVEL AND SKATING CONDITIONS

FOLLOW US ON

ROLLERBLADE È UNA DIVISIONE DI TECNICA GROUP S.P.A.
Società soggetta a direzione e coordinamento di Sintesi Holding S.r.L.
Sede in Giavera del Montello (TV) - Via Fante d’Italia n. 56 | Capitale Sociale Euro 25.000.000,00 interamente versato
Società iscritta al n. 78175 R.E.A. di Treviso. | Registro Imprese e Codice Fiscale 00195810262