Seleziona il tuo paese

If your country is not in the list, choose international

International

North and South America

Schweiz ‹ cambia
< Torna alla lista

06/06/18

FLASHBACK CON FABIOLA DA SILVA

Rollerblade® ha aperto gli archivi del suo storico team: che strade hanno intrapreso quei ragazzi? Nella serie di interviste Flashback, incontriamo rider e atleti storici del team Rollerblade® e le menti creative che hanno contribuito alla crescita del brand. Un excursus tra passato, presente e futuro. Questa volta Flashback ci presenta Fabiola Da Silva, dal Brasile.


Come ti sei avvicinata al pattinaggio inline?
Ho iniziato a pattinare nel 1992 in Brasile. Ho visto alcuni ragazzi del vicinato che pattinavano, e ho pensato che sarebbe stato divertente provare a farlo. Ho chiesto a mio padre un paio di pattini in regalo, anche se non avevo mai provato prima, e ho iniziato a usarli nel mio cortile. Mi sono innamorata del pattinaggio sin dal primo giorno, imparando velocemente la tecnica di base. Non vedevo l’ora che arrivasse il weekend per pattinare ancora. Poi sono passata ai park, e a ricercare ovunque la miglior superficie per le mie mosse.

Quando hai iniziato con lo street skating e con le rampe?
Il pattinaggio era diventato così popolare che ogni nuovo skatepark aveva anche una piccola rampa. Alcuni ragazzi del mio quartiere frequentavano gli skatepark. La prima rampa che ho provato era veramente piccola, ma mi ha dato una sensazione incredibile. Ero così coinvolta e continuavo a provare, e da lì non mi sono mai fermata. 

Dalla fine degli anni ’90, hai sempre tenuto le posizioni di vertice nelle grandi competizioni. La lista dei tuoi risultati è lunghissima, e impressionante. Quali sono stati l’evento e il tuo risultato più memorabili?
Ho sempre pattinato più con ragazzi che con ragazze. Mi reputavo capace di pattinare e compiere evoluzioni proprio come loro, tenendoli come punto di riferimento della mia sfida, per essere brava come loro e fare sempre meglio. Quando hanno consentito alle ragazze di competere contro i ragazzi, ho ricevuto un ulteriore slancio nella mia voglia di migliorarmi sempre, e alla fine sono diventata una delle migliori. Pattinavo sempre e mi allenavo anche in palestra; i ragazzi sono più forti delle ragazze, ma questo non significa che noi non possiamo essere al massimo della forma come loro.. Possiamo eccome! Il momento più memorabile è quando ho imparato a fare un doppio backflip. La prima volta che ne ho completato uno è stato a Parigi. Ero così felice e mi sentivo così soddisfatta che non ci potevo credere. Poi ne ho completato uno in una competizione principale dell’ASA Pro Tour in California. Avevo visto Taig Kris farlo anni prima e ho pensato: “Dio mio, è una cosa incredibile. È follia, non ce la farò mai!”. Due anni dopo, invece, è successo. Sono l’unica ragazza la mondo ad averlo fatto.. e questa è una delle ragioni che mi rendono così felice di quello che ho fatto nella mia carriera sui pattini.

Pattini ancora frequentemente sulle rampe? Compi ancora le evoluzioni che nel tuo passato competitivo ti hanno reso famosa?
Si, sono ancora una street skater e vado sulle rampe. Pattinare è un pezzo della mia vita, e pattino almeno tre volte alla settimana! Mi cimento ancora in tutti i miei trick, eccetto il doppio flip. È un po’ che non ne faccio uno, è pericoloso e difficile, avrei bisogno di allenarmi ancor più continuamente per provarci. Pattino anche in pipe e per tenermi in forma pattinaggio fitness. Sarò per sempre con i pattini ai piedi!

Organizzi clinic di pattinaggio e insegni alle persone come mantenersi in forma pattinando. Questi eventi sono focalizzati sulla tecnica di base o insegni anche tecnica avanzata di pattinaggio street e park?
Faccio un sacco di clinics. Sono fondate sull’insegnamento ai bambini del pattinaggio e di come essere attivi, mantenersi in forma, e sull’importanza di praticare attività sportiva. Una vita sana è la cosa più importante. Dobbiamo tutti imparare a contribuire all’innalzamento della qualità della vita. Insegno le basi del pattinaggio ai principianti, il pattinaggio Fitness e anche la tecnica per le rampe. Ho come allievi sia bambini che adulti, per ogni insegnamento. Faccio quello che posso per aiutare le persone a raggiungere i propri obiettivi e a condurre uno stile di vita migliore e più salutare. Sono qui per questo!

Cosa latro fai per mantenerti in forma e in salute?
Oltre al pattinaggio, pratico molto allenamento e crossfit. Mi piace fare esercizio ed essere in forma. Seguo una dieta salutare con molta verdura, proteine e carboidrati sani; ho capito negli anni quanto sia importante l’alimentazione, e imparare a scegliere il cibo. Ho imparato a scegliere le verdure, le proteine e i carboidrati più sani. L’alimentazione è la chiave per vivere a lungo e in salute.

Hai progetti per il futuro che vuoi condividere con noi?
Sarò legata allo sport per tutta la vita.. Circa un anno fa ho avviato un’azienda del settore food chiamata EAT2LIVE. Ci occupiamo di pasti salutari surgelati, attorno a San Paolo del Brasile. In questo modo posso insegnare alle persone come essere in salute, in forma e vivere a lungo.It’s all frozen healthy meals.


Come per il pattinaggio, viaggio per tutto il Brasile e all’estero organizzando clinic e interventi inerenti al mio sport, all’attività fisica, all’alimentazione e alla fede.
Pattinare è la mia vita. Con la mia esperienza, ora voglio aiutare e motivare le persone a condurre una vita migliore e a raggiungere i propri sogni. Attraverso lo sport cambiamo la nostra vita.